Relazione meteo-climatica della primavera 2013

10 giugno 2013

La Primavera 2013 è risultata molto piovosa e moderatamente fredda.

In particolare l’ultima metà di maggio si è registrata una anomalia negativa di temperatura molto significativa rispetto alla norma del periodo. Le giornate fredde sono accadute proprio a ridosso della stagione estiva e nel momento in cui si sono spenti i riscaldamenti condominiali nei grossi centri urbani e questo ha certamente contribuito ad aumentare la percezione di una primavera molto fredda quando, al contrario, i dati mostrano effettivamente una anomalia negativa, ma non eccezionale.

In totale, il surplus pluviometrico della primavera 2013 è stato il secondo più consistente degli ultimi 56 anni dopo quello osservato nel 1977, ed è stato determinato non soltanto dai due eventi critici di fine Aprile e metà Maggio ma anche da frequenti episodi di precipitazione di minore entità distribuiti lungo gli ultimi tre mesi.

La relazione è pubblicata nella sezione dei Rischi Naturali

archiviato sotto: , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it