Piogge intense nelle ultime ore. In particolare nell'alessandrino. Aggiornamento

22 ottobre 2019

Intensi flussi meridionali continuano a convogliare aria umida e instabile sulla regione, determinando condizioni di marcato maltempo sui settori sudorientale e settentrionale.

In particolare un sistema temporalesco autorigenerante formatosi sul Golfo Ligure continua a stazionare sul Piemonte sudorientale, determinando precipitazioni localmente molto intense sul basso Alessandrino, con valori di oltre 390 mm in 12 ore a Gavi e 270 mm ad Arquata Scrivia. Piogge intense e persistenti stanno inoltre interessando il Piemonte settentrionale con valori che hanno raggiunto localmente i 110 mm nelle ultime 12 ore.

Fiumi

La persistenza della struttura temporalesca nel basso alessandrino ha generato onde di piena dei torrenti Lemme e Piota che hanno ulteriormente innalzato i livelli dell’Orba a Basaluzzo (AL) ed a Casal Cermelli (AL) e della Bormida ad Alessandria superando abbondantemente le soglie di pericolo. Il Tanaro a Montecastello ha superato il livello di guardia. Le precipitazioni del tortonese hanno determinato il superamento della soglia di guardia dello Scrivia a Guazzora (AL).

Nella parte settentrionale della regione si segnala il superamento dei livelli di guardia sul Sesia a Borgosesia (VC), Strona a Gravellona (VB), e Toce a Candoglia (VB).

 

Previsione

Violenti fenomeni temporaleschi continueranno a insistere sull’Alessandrino per le prossime 2/3 ore, apportando ancora scrosci di precipitazione molto intensa, per poi attenuarsi nel corso della notte. Le piogge proseguiranno fino alla mattinata di domani sul Piemonte settentrionale, con valori molto forti su Verbano, Biellese e alto Novarese e Vercellese, mentre avranno un carattere più sparso sul resto della regione. Nel corso della mattinata si assisterà a un’attenuazione dei fenomeni, con deboli precipitazioni residue su settori montani e pedemontani alpini nel pomeriggio.

Per le prossime ore si prevedono livelli pressoché stazionari sull’Orba mentre sono ancora attesi in crescita sulla Bormida ad Alessandria, sul Tanaro a Montecastello e sullo Scrivia a Guazzora per il trasito delle piene generate a monte.

A nord ancora in crescita il lago d’Orta e il lago Maggiore.

Dopo una temporanea tregua, un nuovo peggioramento è atteso per la giornata di mercoledì con precipitazioni di forte intensità, più probabili sul settore sudoccidentale nel pomeriggio.

archiviato sotto: , , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it