Legionella: Arpa Piemonte ha analizzato 1825 campioni prelevati in 170 strutture

22 febbraio 2021
Il 16 novembre scorso la Regione Piemonte, Direzione Sanità Settore Prevenzione e Veterinaria, attraverso il SE.RE.MI (Servizio di Riferimento Regionale di Epidemiologia), ha pubblicato il rapporto 2019 ed. 2020 “legionellosi in Piemonte”.

 

Il  27 gennaio 2021 l'Istituto Superiore di Sanità ha pubblicato il secondo volume del Bollettino Epidemiologico Nazionale (BEN) che tratta "Il sistema di sorveglianza della legionellosi in Italia: i risultati del 2019".

Arpa Piemonte,con il proprio Laboratorio Specialistico di Novara, Laboratorio di riferimento regionale per la legionellosi del Piemonte dal 2001, ha analizzato nel 2019 1825 campioni, prelevati in 170 strutture.
Dei 1825 campioni, 1031 sono riconducibili a strutture ospedaliere

 Strutture monitorate in Piemonte e % di campioni positivi per tipologia di struttura (anno 2019)

Dei 1825 campioni analizzati, 285 sono risultati positivi (15,6%): il 36% è riconducibile a strutture ospedaliere, il 27% ad alberghi e il 13% a case di riposo
Sul sito di Arpa Piemonte è possibile trovare le informazioni relative alla malattia, al suo inquadramento normativo e all’attività dell'Agenzia, con dati specifici relativi all’attività svolta nel 2019.
Le elaborazioni relative all’anno 2020 sono in corso.

 

Per approfondimenti: legionella e legionellosi.
archiviato sotto: , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it