Ondate di calore. Pubblicata la relazione di metà periodo

5 agosto 2014

Arpa Piemonte partecipa dal 2004 al Sistema nazionale di previsione allarme attivato dal Ministero della Salute e relativo alla previsione, sorveglianza e prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione.

In Piemonte le attività previste e in fase di realizzazione da parte dell'Agenzia per l'estate 2014 sono:

- l’emissione giornaliera, dal 15 maggio al 15 settembre (a cura del Servizio Meteorologia e clima del Dipartimento Sistemi previsionali) di un bollettino previsionale delle ondate di calore valido a 72 ore, che viene pubblicato entro le ore 12 sui siti www.regione.piemonte.it, www.arpa.piemonte.it, www.protezionecivile.it;

- la diffusione dei bollettini, mediante l’invio quotidiano diretto tramite posta elettronica agli Enti e organismi istituzionali dedicati all’area sanitaria e dell’assistenza sociale;

- il monitoraggio degli effetti sulla mortalità giornaliera nella città di Torino e nelle città capoluogo di provincia, in particolare rivolto agli anziani ultrasettantacinquenni. Questa attività, realizzata dal Servizio Prevenzione e previsione dei rischi sanitari del Dipartimento di Epidemiologia e salute ambientale, cura la valutazione epidemiologica e la stima dell’impatto sulla salute.

In quest'ambito è stata fatta una stima preliminare sull’andamento della mortalità in relazione alle ondate di calore dell’inizio estate. I dati presentati sono relativi a Torino in quanto la numerosità della popolazione consente valutazioni statistiche intermedie più affidabili e con minori fluttuazioni casuali dei risultati.
A fine stagione, l’analisi sarà estesa a tutti i capoluoghi del Piemonte.

Nel periodo 15 maggio – 30 giugno, considerato in questa prima analisi, si è riscontrata una breve ondata di calore nella seconda settimana del mese di giugno. In corrispondenza dell'ondata di calore si è evidenziato un lieve aumento della mortalità tra le persone di 65 anni e oltre, ma questo incremento non è comunque statisticamente significativo e non presenta indicazioni di allarme.

Solamente al termine della stagione estiva, in base alle condizioni meteorologiche registrate nei mesi di luglio, agosto e settembre e con il dato di mortalità per tutto il periodo, sarà possibile effettuare una valutazione complessiva.

Consulta la relazione

Consulta il bollettino di Torino
Consulta il bollettino della provincia di Torino
Consulta il bollettino del Piemonte

Contenuti correlati
Monitoraggio ondate di calore
archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it