Le nevicate sulle Alpi piemontesi

17 gennaio 2015

Le precipitazioni che da venerdì mattina hanno interessato il Piemonte hanno apportato quantitativi di nuova neve pari a: 40-70cm su Alpi Lepontine e Peninnine; 15-30cm su Alpi Graie e a Alpi Cozie nord con quantitativi maggiori, fino a 40-50cm, in Alta Val Susa ed alle testate della Val Cenischia e della Val di Viù; 20-35cm su Alpi Cozie sud e Alpi Marittime e 15-20cm sulle Alpi Liguri.
La quota neve si è attestata sui 900-1100m nei settori del nord e del centro Piemonte ed a quote più elevate, fino a 1500-1600m, a sud. Le precipitazioni sono state associate a venti meridionali da forti a molto forti in quota, in rotazione dai settori nord-occidentali al termine delle precipitazioni, che hanno determinato la formazione di nuovi diffusi accumuli instabili.

Su tutto l'arco alpino le attività fuori pista richiedono pertanto una buona capacità di valutazione locale delle condizioni di pericolo e del percorso scelto.

Il transito odierno del fronte freddo sulla nostra regione determina, da un lato il rinforzo dei venti sulle Alpi con locali condizioni di foehn, ma dall'altro un rapido rasserenamento del cielo.
Da domani pomeriggio l'avvicinamento alle Alpi di un nuovo sistema perturbato causa un aumento della copertura nuvolosa a cui però non sono associate piogge o nevicate.

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it