L'ecogestione di Arpa Piemonte

5 giugno 2017

Oggi si celebra la giornata mondiale dell'ambiente istituita nel 1972 dall’Assemblea Generale dell’ONU che scelse il 5 giugno per ricordare la Conferenza di Stoccolma sull'Ambiente Umano nel corso della quale prese forma il Programma Ambiente delle Nazioni Unite (conosciuto con la sigla inglese UNEP, United Nations Environment Programme).

Per l'occasione l'Agenzia presenta le azioni messe in atto e i progetti a cui aderisce per ridurre il proprio impatto ecologico e diffondere le buone pratiche in Piemonte, in Italia e anche in Europa.


Bilancio ambientale di Arpa Piemonte

Con il 2016 si è concluso il secondo ciclo triennale del Programma di miglioramento ambientale della gestione di Arpa Piemonte. I risultati sono confortanti e in linea con gli obiettivi che l’Agenzia si era posta.
Il programma è inserito nel progetto ArpapiùSostenibile avviato nel 2011 con l'obiettivo ridurre gli impatti ambientali di Arpa coerentemente ai propri fini istituzionali. Per misurare la sostenibilità della gestione è stato definito un Piano di miglioramento ambientale e avviato un monitoraggio annuale dei seguenti indicatori ambientali sintetici:

  1. Appalti verdi: valore appalti verdi/valore totale appalti (%)
  2. Dematerializzazione: consumo fogli di carta/dipendente /anno (n°)
  3. Efficienza energetica: consumi per riscaldamento in kWh/m2*anno, consumo elettrico in kWh/ m2*anno
  4. Mobilità sostenibile: dipendenti che raggiungono il lavoro con mezzi a basso impatto/totale dipendenti (%), Auto a basso impatto/totale parco auto (%), km percorsi a metano/totale km percorsi a metano (%), Web-conference (n.)
     

Le criticità maggiori riguardano il settore degli appalti verdi, tema di forte attualità dopo l'approvazione del nuovo Codice appalti che rende obbligatori i criteri ambientali minimi (art. 34 Dlgs 50/2016) e la mobilità sostenibile. Nota positiva: dal 2017 Arpa utilizzerà solo energia elettrica da fonte rinnovabile (100% green).

L’esperienza e la metodologia di ArpapiùSostenibile è stata messa a disposizione del Sistema nazionale delle Agenzie ambientali attraverso il gruppo di lavoro Emas-Ecolabel-GPP con l'intento di definire standard e indicatori comuni.

Homo Ambiens

Continua la campagna di comunicazione Homo Ambiens. L'evoluzione che vogliamo promuove stili di vita sostenibili negli enti pubblici attraverso kit di sensibilizzazione comprensivo di video, poster adesivi removibili e riposizionabili, eco-decalogo che viene dato in uso gratuitamente da Arpa Piemonte alle pubbliche amministrazioni che lo richiedono.
Info educazione.ambientale@arpa.piemonte.it.

 

Appalti verdi: il progetto APE

Il progetto APE (Acquisti Pubblici Ecologici), avviato da Arpa nel 2003 in collaborazione con la Città Metropolitana di Torino, ha l'obiettivo di supportare gli uffici acquisti e ambiente degli enti del territorio per integrare criteri ambientali nelle procedure di acquisto di sempre più numerose tipologie di prodotti e servizi. I partner sono ad oggi 45 e hanno definito in modo concertato una politica di acquisti sostenibili, racchiusa in un Protocollo d'intesa per la promozione degli Acquisti Pubblici Ecologici (sempre aperto a nuove sottoscrizioni) che impegna all'introduzione nei propri acquisti di criteri ambientali e del monitoraggio continuo dei risultati.

Elemento distintivo del progetto APE è il monitoraggio sull'attuazione degli impegni presi. In questo modo l'attività di GPP è resa trasparente e verificabile, ponendo le basi per analisi più specifiche sugli effetti ecologici ed economici che ne derivano. Fin dal 2004 gli aderenti al Protocollo hanno partecipato ad una rilevazione annuale, che consente di evidenziare l'importanza dello strumento degli appalti verdi nell'indirizzare la produzione e il consumo verso beni e servizi a minore impatto ambientale.
Nel 2015 gli enti aderenti hanno destinato circa 90 milioni di euro per l'acquisto di beni e servizi che rispettano i criteri ecologici, a fronte di una spesa complessiva dichiarata di circa 143 milioni di euro, raggiungendo complessivamente il 63,2% di conformità al Protocollo. Ovviamente energia elettrica, autoveicoli e attrezzature informatiche sono le categorie con i maggiori effetti diretti sul tema energetico ed è possibile stimare che con gli acquisti fatti in tali ambiti nel 2015 - e considerando la sola fase di utilizzo - sia stato possibile evitare l'emissione di 7.419 tonnellate di gas climalteranti (CO2 equivalente), mentre grazie ai servizi di ristorazione sostenibile è stato possibile risparmiare 529 tonnellate di plastica e 3.235 tonnellate di CO2.

Per maggiori informazioni: www.cittametropolitana.torino.it/cms/ambiente/agenda21/ape

In tema di appalti verdi Arpa è partner tecnico di 2 progetti europei.

Logo SPP RegionsProgetto Europeo SPP Regions che mira a diffondere i risultati e la metodologia vincente del lavoro a rete sul tema degli appalti sostenibili (SPP) in Europa e raccogliere modelli di bandi eco-innovativi nei settori: edifici pubblici, trasporti e ristorazione. 

Logo CaSCoProgetto Casco si occupa di valorizzare le potenzialità di riduzione delle emissioni dei gas climalteranti nell'industria e nella filiera del legno. Il progetto attraverso il calcolo dell'impronta di carbonio (Carbon footprint) vuole valutare l'impatto sul clima e le tipologie dei flussi di materiali a basso tenore di carbonio nell'industria del legname; sviluppare linee guida e politiche nelle comunità partecipanti (rappresentate dai partner del progetto) e fornire ai responsabili delle decisioni strumenti di governo per incentivare attivamente le filiere dei prodotti legnosi  a ridotto impatto climalterante. Nel progetto sarà considerato un aspetto importante, ma spesso ignorato, che è quello della sostenibilità nelle costruzioni e negli appalti pubblici.

 

I 25 anni dell'Ecolabel UE in Piemonte

Anche il Piemonte partecipa alle celebrazioni per i 25 anni dell'etichetta ecologica Europea Ecolabel UE, con un ricco programma di iniziative coordinate da Arpa Piemonte patrocinate da Regione Piemonte e Unioncamere in collaborazione con istituzioni (Comune di Torino e Museo A come Ambiente) e associazioni di categoria (Confindustria Piemonte e API). Imprese e consumatori sono invitati a prendere parte a laboratori per scambio di esperienze tra aziende, visite guidate ai cicli produttivi che certificati Ecolabel UE, mostre e animazioni per futuri consumatori.

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it