Inquinamento nel Rio Torto a Verzuolo. Aggiornamenti

7 febbraio 2020

Arpa Piemonte da gennaio prosegue, quasi giornalmente, gli accertamenti  presso il sito produttivo della cartiera Burgo di Verzuolo (CN) e lungo il tratto del corso d’acqua che va dal comune di Verzuolo sino a quello di Saluzzo, a causa del perpetrarsi dell'inquinamento organico del Rio Torto. 

Lo stabilimento Burgo è titolare di un’autorizzazione integrata ambientale che prescrive specifici monitoraggi e prevede una profonda modifica del ciclo produttivo con il passaggio dalla produzione di carta patinata alla produzione di cartone ondulato da imballaggio, a partire da carta da macero. (Foto da intervento Arpa del 5 febbraio 2020 - Rio Torto nel punto di immissione delle acque di scarico della cartiera)

Arpa, con monitoraggi, sopralluoghi e analisi, ha appurato che l’origine dell’inquinamento delle acque superficiali, con residui organici di cellulosa, è riconducibile ad un serio inconveniente al sistema di trattamento delle acque di processo della cartiera.

(foto aerea - Verzuolo con dettaglio area Cartiera Burgo)

La Provincia di Cuneo ha di conseguenza adottato, mercoledì 5 febbraio scorso, un provvedimento di diffida e contestuale sospensione per dieci giorni nell’autorizzazione allo scarico, nei confronti della ditta. Il severo provvedimento è mirato alla tutela delle acque del Rio Torto, nonché alla richiesta di adozione di interventi ed accorgimenti tecnici finalizzati alla ripresa del corretto funzionamento del depuratore aziendale.

La situazione continua ad essere costantemente monitorata dall’Agenzia.

archiviato sotto: , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it