Contaminazione da solventi clorurati nei pozzi di Novi Ligure - Aggiornamento

7 maggio 2019

In riferimento al ritrovamento di solventi clorurarti nelle acque sotterranee della zona Serenella di Novi Ligure (AL), Arpa Piemonte ha proceduto ad un ulteriore approfondimento mediante una campagna di indagine svolta il 28 marzo scorso.

Si è proceduto al campionamento di 12 punti (11 pozzi + laghetto “CIPIAN” presso distributore benzina rotonda SS35ter) individuati tra quelli indicati e resi disponibili dal Comune di Novi Ligure.

Gli esiti hanno confermato  superamenti di tetracloroetilene dell'ordine dei 10-100 volte il limite di legge nei soli pozzi della casa di riposo Serenella, unitamente a presenze di cloroformio e tricloroetilene. Sono stati inoltre rilevati altri superamenti di solventi clorurati di poco superiori ai limiti normativi presso tre  pozzi posti nella zona di via Lucedio e via Monte Santo e nella zona Cipian. Si sono riscontarte concentrazioni dei medesimi solventi in tracce al di sotto dei limiti di legge in  due punti nella zona di viale Caduti di Nassiriya e via Buozzi.

Nelle acque del laghetto della zona Cipian sono stati infine trovati gli stessi solventi in concentrazioni superiori ai valori limite per alcuni parametri (tetracloroetilene, cloroformio, 1,4-diclorobenzene)  e in tracce per altri. I campionamenti svolti presso gli altri punti non hanno messo in luce, per i parametri analizzati, criticità.

Si conferma e che, in ragione della morfologia del territorio e dell'idrogeologia locale, si possa escludere che l'origine di questa contaminazione possa derivare dalle attività legate alla presenza dei cantieri terzo Valico della Pieve di Novi Ligure.

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it