Confermato l'inquinamento elettromagnetico sul Colle della Maddalena di Torino

11 settembre 2015

Le ultime rilevazioni effettuate da Arpa Piemonte hanno confermato lo sforamento del valore di attenzione di 6 V/m presso una delle abitazioni presenti in prossimità degli impianti della collina torinese.

Il superamento del valore limite di 6 V/m, fissato dal DPCM 8/7/2003 come misura di cautela per la protezione da possibili effetti a lungo termine, è stato attestato da una rilevazione in continuo che Arpa conduce per mezzo di una apposita stazione di monitoraggio, installata presso l’abitazione e in grado di fornire i dati in remoto al centro di controllo del Dipartimento Radiazioni di Ivrea.

Il monitoraggio presso il sito è condotto in modo continuativo dal 2009 ed ha registrato nel corso degli anni un costante sforamento del valore di  6 V/m. Nell’ultimo periodo di misura, che va da gennaio ad agosto 2015, si sono rilevati valori medi del campo elettrico a radiofrequenza pari a circa 8,5 V/m, con valori massimi che hanno raggiunto un livello di circa 10 V/m.

Il sito è stato oggetto di un piano di risanamento elaborato dalla Provincia di Torino nel 2013 e ancora in attesa di attuazione.

 

graficoandamentovalorecampoelettricomaddalena.jpg

Livelli di campo elettrico misurati dalla stazione di monitoraggio dall’8 al 31 maggio 2015 (la linea rossa indica il valore di attenzione di 6 V/m da rispettare ai sensi del DPCM 8/7/2003)


Per approfondimenti: La relazione completa

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it