Pericolo valanghe: attenzione ai lastroni in quota e al rinforzo dei venti

3 maggio 2019

I processi di fusione e rigelo, che hanno caratterizzato la prima parte della settimana, hanno contribuito a migliorare la stabilità del manto nevoso fino a 2500-2700m di quota, soprattutto nelle prime ore della giornata. Sopra i 2800m sono presenti lastroni da vento alternati a neve ancora a debole coesione.

Per il fine settimana sono previste deboli nevicate, una significativa intensificazione dei venti e un deciso abbassamento delle temperature. Tali condizioni non modificheranno in modo sostanziale il grado di pericolo che si manterrà 2-Moderato sulla fascia di confine, su Alpi Marittime e Alpi Liguri mentre sui restanti settori il gradi di pericolo sarà 1-Debole.

Per maggiori dettagli vi invitiamo alla consultazione del bollettino valanghe sul sito di ARPA o con il bot di Telegram "valanghePIE"

 

archiviato sotto: , , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it