Allerta Rossa per rischio idrogeologico ed idraulico sul Piemonte centro-orientale. Aggiornamento delle ore 20

4 ottobre 2021

Una vasta area di bassa pressione atlantica è estesa dalle isole Britanniche alle Baleari con un minimo barico al suolo, attualmente posizionato al largo della Costa Azzurra. Tale situazione convoglia un flusso di aria umida ed instabile sul nordovest italiano, determinando precipitazioni sul Piemonte. I fenomeni, anche a carattere temporalesco e di forte rovescio, stanno registrando i valori più elevati e persistenti sull’alessandrino.

Precipitazioni

I valori più significativi delle precipitazoni delle ultime 12 e 24 ore registrati alle ore 19.30 di oggi

Stazione Prov. mm ultime 12 ore mm  ultime 24 ore
Rossiglione GE 682,8 858,4
Bric Berton AL 428,8 525
Montenotte Inf. SV 336,6 598,6
Ovada AL 256,2 316,2
Bric Castelcapo AL 180,2 182,6

 Precipitazioni registrate alle 19 ora locale

Fiumi

Dalle prime ore della giornata odierna si sono registrati incrementi significativi dei corsi d’acqua del settore meridionale orientale; in particolare il torrente Erro ha superato il livello di pericolo di circa 60 cm mantenendosi su tali valori per diverse ore. Attualmente è in diminuzione su valori ben al di sotto del livello di guardia. La piena dell’Erro sommata alle intense precipitazioni che insistono da stamattina in testata di bacino, hanno provocato il raggiungimento dei livelli di pericolo sulla Bormida sia a Piana Crixia che a Cassine.  Si registrano superamenti dei livelli di pericolo anche sull’Orba a Tiglieto, mentre a valle al momento i livelli sono al disotto dei valori di guardia. Altri incrementi ma meno significativi sono stati osservati su alcuni corsi d’acqua del reticolo idrografico secondario del bacino del Toce.
Non si registrano al momento incrementi significativi lungo l’asta del Po e del Tanaro.

Alle 19.30 la Bormida ad Alessandria ha superato al livello di guardia e l'Orba a Basaluzzo ha superato il livello di pericolo.

ALESSANDRIA BORMIDA_IDRO04102021_guardia.jpg

 

BASALUZZO ORBA_IDRO_pericolo.jpg

Idrogrammi di piena aggiornati alle 19.40 ora locale

Previsioni

Nelle prossime ore il minimo al suolo si sposterà verso il golfo Ligure, determinando un’intensificazione dei venti sia nei bassi strati da sudest sia da sud più in quota, continuando ad alimentare una zona di convergenza tra genovese e savonese e tra verbano e alto novarese. E’ attesa quindi una intensificazione delle precipitazioni su tutta la regione, con valori anche molto forti sul settore orientale, in particolare su verbano e zone pedemontane settentrionali; perdureranno ancora picchi sostenuti e persistenti sull’alessandrino.

I fiumi per le prossime ore sono previsti con ulteriori incrementi dei livelli dell’Orba da Basaluzzo a Casalcermelli fino a valori di pericolo, mentre la Bormida si mantiene al di sopra del livello di pericolo. Ad Alessandria si attende in serata il passaggio della piena della Bormida, alimentata anche dal contributo dell’Orba, con valori oltre il livello di pericolo e conseguentemente un innalzamento significativo dei livelli del Tanaro all’idrometro di Montecastello. Incremento dei livelli del reticolo principale e secondario del bacino del Toce e del Sesia.
Sono ancora attesi inneschi isolati di frane superficiali che fino alla giornata di domani potrebbero interessare con alta probabilità tutte le zone del settore orientale della regione.

 

 

 

 

 

 

Abbiamobisognodite

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it