Aggiornamento della situazione idrogeologica

12 novembre 2014

Le precipitazioni persistenti che hanno interessato in questi giorni la regione con valori superiori a 300 mm sui settori nord occidentali e di 200 mm sull’Appennino al confine con la Liguria hanno prodotto un generale innalzamento dei livelli dei fiumi e dei corsi d’acqua minori. Nella notte sono state superate le soglie di attenzione in numerosi corsi d’acqua dei bacini del Toce, Sesia, Agogna, Scrivia, Orba, Bormida.

Il lago Maggiore, che ha attualmente un livello di 6.60 m misurato alla stazione di Verbania, sta crescendo alla velocità di 3 cm all’ora e proseguirà ad innalzarsi fino alla mattina di domani con un ulteriore incremento previsto di circa 30 cm.

Nelle prossime ore le precipitazioni sono attese in attenuazione ed i corsi d’acqua nella parte montana saranno generalmente in calo.

Gli apporti dei corsi d’acqua piemontesi determineranno una piena del Po nel tratto compreso tra le province di Vercelli ed Alessandria che non determinerà condizioni di criticità elevata.

Previsione

Graduale attenuazione delle precipitazioni sulla regione, permangono ancora piogge localmente moderate sul settore settentrionale. Le precipitazioni sono in esaurimento nelle prime ore di domani.

Per le prossime 36 ore permane, sulle zone interessate dall’evento meteorologico, lo stato di allerta giallo per rischio idrogeologico connesso alla criticità residua per fenomeni di dissesto e per il transito delle piene.

 

archiviato sotto: , , ,
Archivio Notizie

2017

2016

2015

2014

2013

2012

2011

2010

2009

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it