Abbondanti nevicate in quota: riprende l'emissione del bollettino valanghe

25 novembre 2016

Risultano molto abbondanti i quantitativi di neve fresca registrati nel corso di questa settimana sulle Alpi Piemontesi: mediamente sulla nostra Regione oltre i 2000m i quantitativi di nuova neve variano da 50 a 150cm sopra i 2000m, mentre valori massimi di 250-270cm di nuova neve sono stati misurati sui settori delle Alpi Graie di Confine e delle Alpi Cozie Nord di confine oltre i 2500m.

I venti che hanno accompagnato le precipitazioni sono stati di intensità generalmente forte dai quadranti meridionali e orientali pressochè a tutte le quote.

Si è registrata una significativa attività valanghiva spontanea con valanghe di medie dimensioni e localmente alcune grandi valanghe di neve a debole coesione umida che hanno raggiunto quote inferiori al limite delle nevicate.

Per il fine settimana il graduale miglioramento delle condizioni meteorologiche e il rialzo termico previsto per la giornata di domenica mantengono 3-Marcato il pericolo valanghe sulla maggior parte dei settori, anche se alle quote più elevate il grado di pericolo può raggiungere il 4-Forte in relazione agli abbondanti spessori di neve recente ancora instabile. Per le escursioni fuori dalle piste battute si raccomanda prudenza ed è necessaria una ottima conoscenza e capacità di valutazione locale del pericolo valanghe.

Il bollettino valanghe

Da quest'anno è possibile scariricare il bollettino valanghe anche tramite l'apposito qrcode

 

archiviato sotto: , , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it