22° Festival CinemAmbiente: la premiazione

6 giugno 2019

Il 22° Festival CinemAmbiente si è concluso ieri sera, mercoledì 5 giugno, con la cerimonia di premiazione dei film vincitori nelle diverse sezioni competitive.

Sono intervenuti il ministro dell’Ambiente, Sergio Costa, che ha premiato i giovanissimi vincitori del Concorso nazionale Scuole CinemAmbiente Junior, e la sindaca di Torino Chiara Appendino.

In attesa dei dati definitivi premiazione_2sull’affluenza di pubblico, proprio il Concorso nazionale Scuole CinemAmbiente Junior, i cui vincitori erano già stati annunciati lo scorso 10 maggio, ha fatto segnare la crescita più significativa a testimonianza dell'interesse e dell'attenzione delle nuove generazioni verso i temi ambientali.

premiazioneLa giuria, composta da Angelo Robotto, direttore generale di Arpa Piemonte, Vanessa Pallucchi, vicepresidente nazionale di Legambiente e Lello Savonardo, docente di Teorie e tecniche della Comunicazione e Comunicazione e culture giovanili al Dipartimento di Scienze sociali dell’Università di Napoli, ha assegnato:

il Premio per il miglior cortometraggio delle Scuole Primarie a Giustino, uccellino coraggioso, realizzato dagli allievi della classe 2a C dell’I.C. 57° “San Giovanni Bosco” di Napoli con la seguente motivazione:

Gli incendi boschivi, ce lo ricorda drammaticamente l'attualità, costituiscono un serio pericolo per il patrimonio forestale, per il loro impatto sugli ecosistemi in termini di salvaguardia della biodiversità e anche sulle risorse economiche. La fiaba di Giustino, uccellino coraggioso che non si arrende, che decide di ricostruire il suo bosco anziché abbandonarlo dopo il rogo, è un invito alla responsabilità individuale, al perseguire i propri obiettivi con forza d'animo e determinazione. Un esempio che deve essere di ispirazione per tutti noi, grandi e piccoli.

il Premio per il miglior cortometraggio delle Scuole Secondarie di I grado a Gli eroi del riciclo, realizzato dagli allievi della classe 3a G dell’I.C. “A. Stoppani” di Lecco con la seguente motivazione:

Un vademecum sbarazzino che parla la lingua dei ragazzi, per arrivare anche alle orecchie degli adulti; un susseguirsi di buone pratiche che trasformano la raccolta differenziata in un gioco di squadra in cui ognuno può dare il suo contributo. Utili eco-consigli anche per una minore produzione di rifiuti, a cominciare dall'ambiente scolastico perché, come ci insegnano i nostri simpatici eroi del riciclo, “il migliore rifiuto è quello che non si produce”.

il Premio per il miglior cortometraggio delle Scuole Secondarie di II grado a 2 Gradi, realizzato dagli allievi del Gruppo SCRILAB dell’I.I.S. “Ferraris-Brunelleschi” di Empoli (FI) con la seguente motivazione:

Attorno all’affermazione di Nelson Mandela, “L’acqua è democrazia”, gli studenti di Empoli ci offrono con disincanto i loro dubbi, le loro paure insieme con la loro voglia di capire di più, l’ambizione di farsi parte attiva in una società “imperfetta e perfettibile”; una società di cui loro, nella piena consapevolezza dei propri limiti, di quelli della scienza e della politica, ma anche forti dei rispettivi ruoli, risorse e potenzialità, sono il futuro. Un futuro che cerca nella comprensione del nostro presente la miglior strada possibile da percorrere, insieme: individui, scienza, società.

La giuria ha inoltre deciso di attribuire una menzione speciale a Uomini e ferro, realizzato dagli allievi della 5a A dell’I.I.S.S. “Antonio Pacinotti” di Taranto con la seguente motivazione:

Serietà e maturità sono i due ingredienti che emergono dalla visione di un "quasi documentario", grazie ai quali viene raccontata una situazione estremamente complessa con linearità, concisione e chiarezza. Convince la capacità di fornire informazioni con una rappresentazione equilibrata dei fatti da cui tuttavia traspare la drammaticità della situazione che i ragazzi vivono nella loro quotidianità, sulla loro pelle.

visitaI ragazzi delle scuole superiori vincitrici oggi sono stati ospiti nella nostra Agenzia per una visita guidata al Centro Funzionale Meteo e Rischi idrogeologici.

 

 

Clicca qui per conoscere tutti i vincitori del 22° Festival CinemAmbiente.

Se vuoi scoprire come è nato il Festival, perché proprio a Torino, come da una scommessa si è trasformato in “istituzione”, a chi si rivolge, come è nata la collaborazione con SNPA, il Sistema delle Agenzie e con Arpa Piemonte in particolare, abbiamo realizzato un’intervista al Direttore del Festival, Gaetano Capizzi:

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it