22 maggio: Giornata mondiale della biodiversità

22 maggio 2013

La biodiversità rappresenta la varietà specifica e genetica degli esseri viventi e degli habitat ed ecosistemi ad essi correlati. Questi ultimi sostengono la vita e l'attività umana nel loro complesso ed i beni e i servizi che offrono sono vitali per il benessere e lo sviluppo economico e sociale futuro.

La Giornata mondiale della biodiversità è stata proclamata nel 2000 dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite per celebrare l'adozione della Convenzione sulla Diversità Biologica. Viene celebrata ogni anno il 22 maggio ed è dedicata alla difesa e alla tutela della biodiversità.

Nel 2013, Anno Internazionale dell’acqua, il tema della giornata è "Acqua e Biodiversità".

Tra le azioni messe in campo per proteggere la biodiversità e contrastare l’estinzione di specie animali e vegetali, l’Unione Europea ha dato vita a Rete Natura 2000, un sistema di aree naturali e seminaturali di elevato valore naturalistico, costituita sulla base della Direttiva Habitat (92/43/CEE) e della Direttiva concernente la conservazione degli uccelli selvatici (2009/147/CE)

La Convenzione sulla Biodiversità di Rio de Janeiro, trattato adottato nel 1992 al fine di tutelare la diversità biologica,  stabilisce, tra l’altro, che una delle principali cause di perdita di biodiversità sulla Terra è legata alla diffusione di specie esotiche che, introdotte in un nuovo territorio, possono determinare degradazione e alterazione degli habitat naturali e il declino delle specie native, con danni a livello economico e sanitario.

La Giunta Regionale del Piemonte ha pubblicato sul Bollettino Ufficiale del 31 gennaio 2013, un elenco di specie vegetali esotiche invasive che devono essere oggetto di misure di monitoraggio, contenimento o eradicazione. I tecnici e operatori del settore e tutti i cittadini saranno aggiornati mediante campagne di informazione e sensibilizzazione.

Arpa Piemonte dispone di una competenza specialistica in campo ecologico-naturalistico applicata ad attività volte alla tutela di ecosistemi e biodiversità. Tali attività si inseriscono in un contesto normativo regionale (Legge Regionale 19/09 “Testo unico sulla tutela delle aree naturali e della biodiversità”) che recepisce gli obiettivi di salvaguardia dettati dalle convenzioni internazionali e dalle normative europee che regolano la materia.

Arpa negli ultimi anni, in collaborazione con Regione Piemonte, ha allestito la “Banca Dati delle Zone Umide del Piemonte”. Tale lavoro ha lo scopo di accrescere il livello di conoscenza relativo alla distribuzione delle diverse tipologie di zone umide sul territorio regionale, in quanto tali habitat rappresentano un importante serbatoio di biodiversità.

Contenuti correlati
Ecosistemi e biodiversità
archiviato sotto: , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it