Prime nevicate significative in Piemonte

16 Ottobre 2015
Ieri, 15 ottobre, una nuova perturbazione, associata ad un brusco calo delle temperature, ha determinato precipitazioni nevose
mediamente al di sopra dei 1300-1500 m e a quote inferiori in corrispondenza dei fenomeni temporaleschi più intensi.
Le precipitazioni nevose più copiose sono state registrate sulla fascia prealpina delle Alpi nordoccidentali, con valori di neve fresca pari a 15-35 cm già al di sopra dei 1500 m di quota. In questi settori le nevicate sono state associate ad intensa ventilazione generalmente da est nord-est e conseguente distribuzione irregolare della neve al suolo.
Dalle Alpi Cozie Sud alle Alpi Liguri, dove le precipitazioni sono state più irregolari, si registrano valori di neve fresca decisamente inferiori, con accumuli di 5-10 cm a 2000 m di quota.
Ad oggi la copertura nevosa risulta considerevole per il periodo sui settori settentrionali e occidentali, dove si misurano fino a 40-50 cm di neve al suolo oltre i 2000 m di quota.
In questi settori non si escludono piccoli scaricamenti di neve a debole coesione da  pendii più ripidi e assolati e valanghe a lastroni di piccole dimensioni in corrispondenza di colli e cambi di pendenza sopra i 2500m.

 

 

EVOLUZIONE

 

Il marcato aumento della quota dello zero termico, previsto per i prossimi giorni, determinerà il progressivo assestamento della neve fresca. Nei settori settentrionali ed occidentali, dove la copertura nevosa è più significativa, non si escludono residui scaricamenti dai pendii più ripidi e
soleggiati.
Nuovi aggiornamenti sulle condizioni di innevamento, consultabili nel bollettino valanghe, saranno predisposti in caso di nuove nevicate significative.
archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it