Organismo Tecnicamente Accreditante

L’ORGANISMO TECNICAMENTE ACCREDITANTE E GLI STRUMENTI DI VERIFICA

L’intesa Stato, Regioni e Province autonome del 19/02/2015 formalizzava, riprendendo l’Intesa del 20/12/2012, criteri, requisiti ed evidenze per l’accreditamento delle strutture sanitarie dettando anche le scadenze di adozione di questi da parte delle Regioni.

La stessa intesa prevedeva inoltre l’istituzione da parte delle Regioni dell’Organismo tecnicamente accreditante ovvero la struttura deputata a condurre l’istruttoria tecnica ed a formulare il giudizio tecnico di accreditabilità nelle procedure di accreditamento e stabiliva alcuni adempimenti in capo all’Organismo tecnicamente accreditante.

Con D.G.R. 32 – 2366 del 02/11/2015 la Regione Piemonte deliberava di recepire l’intesa del 19/02/2015, di uniformarsi ai criteri di accreditamento definiti dall’Intesa, di deputare ARPA quale Organismo tecnicamente accreditante e di dare mandato all’Assessorato alla Sanità ed all’Organismo tecnicamente accreditante alla predisposizione del manuale di accreditamento in conformità ai nuovi criteri, requisiti ed evidenze definiti dall’Intesa Stato, Regioni e Province autonome.

L’individuazione di ARPA quale organismo tecnicamente accreditante costituisce un nuovo inquadramento ed impostazione di una attività che dal 2001 vede ARPA supporto tecnico dell’Assessorato per l’effettuazione delle attività di verifica per l’accreditamento delle strutture sanitarie pubbliche e private.

L’intesa del 20/12/2015 sottolinea che l’Organismo tecnicamente accreditante si deve caratterizzare per l’autonomia, l’imparzialità e la trasparenza del suo operare.

A tal fine l’Organismo deve (vedi l’Intesa) :

- stabilire la propria politica

- individuare in maniera esplicita le relazioni istituzionali

- definire la propria organizzazione interna

- definire la pianificazione, effettuazione e valutazione della propria attività

- definire adeguate forme di partecipazione dei cittadini

- mantenere le relazioni con i portatori di interesse

- definire le procedure con le quali sceglie, forma, aggiorna, addestra e gestisce i valutatori

- assicurare che siano applicate le procedura di verifica adottate e che siano applicati i requisiti regionali

Con il “REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE INTERNA DELL’ORGANISMO TECNICAMENTE ACCREDITANTE” adottato in data 28/12/2016  ARPA esplicitava come intendeva venire a capo degli adempimenti assegnati all’Organismo tecnicamente accreditante.

L’Assessorato alla Sanità ha intanto provveduto con Determina n. 725 del 15/11/2017 del Direttore della Direzione Sanità ad aggiornare il Manuale di accreditamento in coerenza con i requisiti organizzativi generali dell’Intesa.

Visto che la nuova procedura di selezione e formazione dei valutatori prevede il coinvolgimento di operatrici ed operatori delle ASL e delle ASO piemontesi, l’Assessorato alla Sanità in collaborazione con l’Organismo tecnicamente accreditante ha  effettuato una ricerca di  disponibilità di tali operatori ottenendo  circa un centinaio di risposte positive.

Al momento si stanno definendo contenuti e modalità di formazione dei candidati valutatori.

 

La normativa

 

Gli strumenti di verifica

 

Dati di attività

 

Le domande più frequenti

 

Codice deontologico

 

Modulo assenza conflitti di interesse

 

Segnalazioni e reclami                                                                                    

Eventuali segnalazioni o reclami  possono essere inviati a  urp@pec.arpa.piemonte.it utilizzando lo specifico modulo

 

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it