Rientrato l’allarme inquinamento dell’acqua a Conzano, Camagna e Vignale Monferrato (AL)

25 maggio 2011

Venerdì 20 maggio, nei comuni di Conzano, Camagna e Vignale Monferrato in provincia di Alessandria, connessi al servizio idrico dell'Acquedotto del Monferrato, si è verificata una situazione di emergenza ambientale che ha indotto a sospendere temporaneamente l’erogazione dell’acqua potabile.

Nel corso delle giornate precedenti gli utenti avevano lamentato la cattiva qualità olfattiva ed organolettica dell'acqua erogata.

I tecnici dell’acquedotto hanno avviato una serie di attività tecniche ed analitiche volte ad individuare la causa e la natura di queste anomalie.
Le analisi effettuate dal laboratorio a servizio dell'acquedotto hanno riscontrato nei campioni prelevati martedì 17 la presenza di toluene in concentrazioni variabili da un minimo di 0,93 ad un massimo di 53 microgrammi/lt oltre ad altre sostanze organiche indesiderate a concentrazioni inferiori.
Il Consorzio Comuni Acquedotto del Monferrato da martedì 17 ha individuato, e quindi isolato, un tratto di condotta che poteva essere il luogo della contaminazione da tali sostanze, spurgando tutta l’acqua contenuta nelle condutture e nei serbatoi per evitare l’ulteriore dispersione degli inquinanti.

Il Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’Asl di Casale, informato dal gestore circa la presenza di idrocarburi aromatici nell’acqua, ha proposto un’ordinanza sindacale ai tre comuni coinvolti per vietare, a scopo precauzionale, l'utilizzo delle acque potabili.

Arpa ha avviato la pianificazione delle operazioni di monitoraggio ed analisi dei campioni che sono stati prelevati a partire da sabato 21 maggio.
Questa attività è stata condotta dal laboratorio Arpa di Alessandria che ha garantito la continuità analitica anche durante domenica 22 sia per i campioni prelevati dall’Asl che per quelli di carattere ambientale prelevati dai tecnici del servizio territoriale Arpa di Casale.
I campioni esaminati nella giornata di sabato 21 sono risultati privi di toluene o di altre sostanze organiche. Anche l'IPA è risultato negativo. Questi risultati hanno evidenziato come la causa di tale contaminazione dovesse essere ricercata nella tratta interessata e isolata.

Nella giornata di lunedì 23 Arpa ha prelevato ulteriori campioni nel tratto isolato della verificando la presenza di toluene (25,6 microgrammi/lt) MTBE (0,44 microgrammi/lt) e Xilene (2,57 microgrammi/lt).

Il monitoraggio di carattere ambientale continuerà nei prossimi giorni, presumibilmente fino all'individuazione precisa della causa.

archiviato sotto: , , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it