MED-IPPC-NET: Verifiche, valutazioni, riflessioni

9 settembre 2011

Arpa Piemonte ha effettuato nel 2011 i workshop sui quattro settori produttivi analizzati nell’ambito del progetto.
Il workshop ha l'obiettivo di illustrare, discutere e approfondire i risultati ottenuti dall'analisi regionale e interregionale delle Autorizzazioni Integrate Ambientali analizzate nel corso del progetto MED IPPC NET con le autorità competenti, le associazione delle industrie e le imprese.

Sono stati effettuati quattro workshop:
• il 22 marzo a Torino è stato analizzato il settore IPPC 1.1 Impianti di combustione
• il 19 aprile a Cuneo è stato analizzato il settore IPPC 5.4 Discariche
• il 7 giugno a Novara è stato analizzato il settore IPPC 6.1 Cartiere
• il 28 giugno a Vercelli è stato analizzato il settore IPPC 3.5 Ceramica. È stato coperto tutto il territorio regionale; erano presenti tutte le autorità competenti della Regione Piemonte, così come l'associazione industriali e i rappresentanti di alcune imprese che hanno partecipato attivamente per un totale di 57 partecipanti.

I Workshop sono stati sviluppati con una breve presentazione del piano d’azione di MED IPPC NET, la presentazione del singolo settore produttivo analizzato in regione, seguita dalla presentazione dello stesso settore produttivo analizzato a livello interregionale, quindi la discussione.

Di particolare interesse da parte delle aziende si è rivelato il confronto delle diverse condizioni operative e prescrittive presenti nelle 7 regioni indagate, attraverso il quale si è potuto constatare il diverso impegno (sia economico, sia tecnico/organizzativo) per raggiungere e mantenere gli obiettivi ambientali prescritti.
In molti casi è stato ribadito il concetto degli effetti di distorsione della competitività legati all’AIA rispetto a concorrenti stranieri e non europei.
Contributi importanti e particolari testimonianze sono stati dati da aziende che appartengono a gruppi internazionali e che hanno vissuto “in prima persona” le differenze di applicazione della Direttiva IPPC all’interno del proprio gruppo.
Tutti i partecipanti hanno espresso il loro apprezzamento per lo svolgimento del progetto ed hanno confermato il bisogno di ottenere linee guida chiare e condivisibili per l’espletamento delle procedure legate all’IPPC.
È stata certamente un'esperienza positiva, data la partecipazione e il livello dei discorsi effettuati durante i quattro incontri, ma è importante sottolineare quanto questi incontri contribuiscano a rafforzare la rete di relazioni tra gli attori coinvolti nell'attuazione della direttiva IPPC.

archiviato sotto: , ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it