Siti contaminati

Ultima modifica 18 maggio 2012

Il dipartimento di Torino verifica le diverse situazioni di contaminazioni che possono essere accertate durante le attività di controllo e monitoraggio del territorio oppure che si presentano come accidentali-occasionali. Fornisce il supporto tecnico agli Enti coinvolti nelle diverse fasi del procedimento e realizza le indagini analitiche e gli accertamenti tecnici necessari per la certificazione di avvenuta bonifica e ripristino ambientale del sito.

Nell’ambito delle procedure individuate dalla normativa (Titolo V del Decreto Legislativo n. 152 del 2006), l’attività istruttoria prevede la valutazione tecnica dei progetti per le seguenti fasi progettuali:

  1. messa in sicurezza d’emergenza
  2. piano di caratterizzazione,
  3. analisi di rischio sanitario ed ambientale e definizione delle CSR,
  4. piani di monitoraggio
  5. progetto operativo di bonifica o messa in sicurezza, operativa o permanente.

Successivamente il dipartimento esprime il cosidetto "parere di competenza", su richiesta degli Enti responsabili dei procedimenti, anche in sede di Conferenza di servizi.

Nel dettaglio..
i siti contaminati sul territorio provinciale di Torino allo stato attuale sono circa 600. Solo un numero minimo di questi  è giunto alla certificazione finale di avvenuta bonifica. Ne rimangono circa 2/3 da sottoporre ad interventi di bonifica, esclusi i siti con iter concluso o con intervento non necessario.

Per alcuni di questi sono effettivamente in corso gli interventi di bonifica, mentre altri sono ancora in fase di caratterizzazione e progettazione degli interventi.


Relazioni Tecniche

archiviato sotto: , , ,

 

Abbiamobisognodite

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it