Campi elettromagnetici

 

Ultima modifica 4 luglio 2012

I campi elettromagnetici, invisibili all'occhio umano, sono presenti ovunque nel nostro ambiente di vita. La loro produzione può essere sia naturale sia artificiale (es.: passaggio di elettricità che produce un campo elettromagnetico a bassa frequenza). Ci sono poi onde radio ad alta frequenza utilizzate per la trasmissione di informazioni (es: antenne televisive; impianti radiofonici; stazioni radio base per la telefonia mobile). Arpa svolge interventi di misura a seguito di una richiesta delle pubbliche amministrazioni, in particolare dai Comuni ed esegue un controllo costante annuale di monitoraggio dei principali siti con sorgenti RF-MW (Radio Frequenza e Microonde) presenti sul territorio provinciale (Radio, Televisioni, Ponti Radio, Collegamenti, Telefonia Cellulare). Vengono svolti inoltre interventi di misura a breve e lungo periodo per la determinazione dei livelli di campo elettrico in grado di definire livelli di esposizione a partire da 0,45 V/m. Per frequenze ELF (Frequenze estremamente basse - frequenza industriale 50Hz), Arpa esegue interventi di misura su lungo periodo per la determinazione dei livelli di esposizione della popolazione residente nelle vicinanze di elettrodotti, stazioni e cabine di trasformazione dell'energia elettrica.

archiviato sotto: ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it