Documentazione sui rifiuti urbani

ultima modifica 01/03/2019

Per informazioni a livello nazionale consultare l’annuale Rapporto Rifiuti dell’ISPRA e il sito del Ministero dell’Ambiente (tematica Territorio).

Il monitoraggio annuale della produzione e della gestione dei rifiuti urbani nella nostra regione viene effettuato attraverso l’Osservatorio Regionale Rifiuti, struttura interna alla Direzione Ambiente della Regione Piemonte.

Il Consiglio Regionale, con deliberazione n. 140-14161 del 19 aprile 2016,  ha approvato il Piano regionale di gestione dei rifiuti urbani e dei fanghi di depurazione, uno strumento di pianificazione con ambiziosi obiettivi in termini di sostenibilità e promozione di una cultura ambientale improntata alla riduzione dei rifiuti, al riuso di beni a fine vita e al riciclaggio. Esso comprende anche il Programma regionale per la riduzione della produzione di rifiuti e delinea gli indirizzi programmatici di medio e lungo termine (2025 e 2030), in linea con le proposte di attuazione dei principi dell’economia circolare attualmente in discussione a livello europeo.

In sintesi i principali obiettivi della programmazione al 2020 sono:

  • riduzione della produzione dei rifiuti a 455 kg per abitante (a fronte di una stima di produzione al 2020 pari a 486 kg/ab);
  • raccolta differenziata di almeno il 65% a livello di ciascun Ambito territoriale ottimale;
  • produzione pro capite annua di rifiuto urbano indifferenziato non superiore a 159 kg ;
  • raggiungimento di un tasso di riciclaggio pari ad almeno il 55% in termini di peso;
  • avvio a recupero energetico solo delle frazioni di rifiuto per le quali non è tecnicamente ed economicamente possibile il recupero di materia;
  • in via prioritaria autosufficienza nello smaltimento dei rifiuti urbani non pericolosi a livello di Ambito territoriale ottimale; in ogni caso tale autosufficienza deve essere garantita a livello regionale;
  • riduzione del conferimento in discarica dei rifiuti urbani biodegradabili (Rub) fino ad un loro azzeramento a partire dal 2020 anche mediante   l'autocompostaggio;
  • abbandono del ricorso allo smaltimento in discarica dei rifiuti recuperabili
  • promozione del riuso.

Per approfondimenti consultare il sito della Regione alla pagina https://www.regione.piemonte.it/web/temi/ambiente-territorio/ambiente/rifiuti/rifiuti-urbani

La documentazione ARPA sulla produzione e gestione dei rifiuti urbani si trova nella sezione rifiuti degli indicatori ambientali e nel capitolo rifiuti del Rapporto sullo stato dell’Ambiente.

Si possono inoltre consultare i siti delle Province e dei Comuni, generalmente si deve cliccare il settore “ambiente” e di qui scegliere dal menu “rifiuti”, come ad es. nel sito della Città metropolitana di Torino. Le Province, le Camere di Commercio e i Comuni di maggiori dimensioni sono generalmente dotati di uno "sportello ambiente", o struttura equivalente, che fornisce informazioni ai cittadini e alle imprese.

Sul tema dei rifiuti sono particolarmente attive inoltre molte associazioni ambientaliste, alcune delle quali pubblicano periodicamente dei rapporti conoscitivi sul tema.

archiviato sotto: ,

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it