Normativa

Ultima modifica 1 febbraio 2016

Normativa Europea

Normativa Nazionale

Normativa Regionale

 

Libro Bianco (White Paper, 2008) della Commissione Europea
'L'adattamento ai cambiamenti climatici: verso un quadro d'azione europeo'
Testo di indirizzo per gli Stati Membri finalizzato alla sperimentazione ed applicazione di strategie di adattamento ai cambiamenti climatici e mitigazione dei loro effetti che fa riferimento a vari Programmi internazionali (UE, ONU, ecc.) sulle tematiche relative al "Climate Change", tra i quali le attività del Gruppo Intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC – Intergovernmental Panel on Climate Change) istituito dal WHO (World Meteorological Organization) e dall’UNEP (United Nations Environment Programme) per valutare e capire i mutamenti del clima e i potenziali impatti. Da qui l’importanza e il mandato istituzionale di Arpa di provvedere alla conoscenza e al monitoraggio degli effetti dei cambiamenti climatici nell’area alpina attraverso studi indirizzati alle aree periglaciali ed al permafrost (indicatore "Mountain permafrost - CLIM 011" istituito dall EEA, European Environment Agency)
Direttiva 2007/60/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 23 ottobre 2007
'Direttiva  del Parlamento Europeo e del Consiglio relativa alla valutazione e alla gestione dei rischi di alluvioni'
Supporto conoscitivo e metodologico a partire dai servizi disponibili nella Banca Dati Geologica sugli eventi alluvionali in Piemonte

Direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 ottobre 2000
'Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio che istituisce un quadro per l'azione comunitaria in materia di acque'
Valutazione e monitoraggio degli elementi morfologici dei corpi idrici della rete idrografica regionale

 

Decreto 8 novembre 2010, n. 260 Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. 
'Regolamento recante i criteri tecnici per la classificazione dello stato dei corpi idrici superficiali, per la modifica delle norme tecniche del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152'
Criteri tecnici per la classificazione dello stato morfologico dei corpi idrici superficiali
Decreto 17 luglio 2009, Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. 
'Individuazione delle informazioni territoriali e modalità per la raccolta, lo scambio e l’utilizzazione dei dati necessari alla predisposizione dei rapporti conoscitivi sullo stato di attuazione degli obblighi comunitari e nazionali in materia di acque'
Modalità per la raccolta, lo scambio e l’utilizzazione delle informazioni territoriali relative alla caratterizzazione, monitoraggio e classificazione delle acque superficiali necessari alla predisposizione dei rapporti conoscitivi sullo stato di attuazione degli obblighi comunitari e nazionali
Decreto 18 marzo 2003, n.101 Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio
'Regolamento per la realizzazione di una mappatura delle zone del territorio nazionale interessate
dalla presenza di amianto, ai sensi dell'articolo 20 della legge 23 marzo 2001, n. 93'

Mappatura di litologie con presenza di materiali fibrosi

Decreto Legislativo 26 maggio 2000, n. 241
'Attuazione della direttiva 96/29/EURATOM in materia di protezione sanitaria della popolazione e dei lavoratori contro i rischi derivanti dalle radiazioni ionizzanti'
Mappatura di litologie producenti gas radiogeni (Radon)

Legge 13 luglio 1999 n. 226
'Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 13 maggio 1999, n. 132, recante interventi urgenti in materia di protezione civile'
Finanziamento Fogli 155 Torino Ovest, 156 Torino Est, 171 Cesana Torinese, 196 Cabella Ligure

Legge 27 ottobre 1995 n. 438
'Conversione in legge con modificazioni, del D.L. 28 agosto 1995, n. 364'
Realizzazione e informatizzazione dei Fogli n. 157 Trino e n. 211 Dego della Carta Geologica d’Italia alla scala 1:50.000; realizzazione dei Fogli geotematici alla scala 1:50.000 sui processi di instabilità geologica a seguito dell’evento alluvionale dei giorni 4-6 Novembre 1994 n. 193 Alba, n. 210 Fossano, n. 211 Dego, e sulla pericolosità geologica n. 211 Dego; realizzazione di 77 Sezioni alla scala 1:10.000 sui processi di instabilità geologica e mappatura delle aree inondate e dei processi di piena del fiume Tanaro, del torrente Belbo e del torrente Bormida

Legge 28 agosto 1989 n. 305
'Programmazione triennale per la tutela dell' ambiente'
Finanziamento Fogli 132-152-153 Bardonecchia e 154 Susa
Verbale Comitato dei Ministri per la difesa del Suolo del 17 gennaio 1997 ex Legge 18 maggio 1989, n.183 - Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo (ora abrogata)
Realizzazione Carta Inventario dei fenomeni franosi
Legge 11 marzo 1988 n. 67
'Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato' 
Legge Istitutiva del Progetto CARG

 

Deliberazione della Giunta Regionale 16 aprile 2012, n. 18-3690 (B.U. 10 maggio 2012, n. 19)
'Approvazione disciplinare per lo sviluppo, la gestione e la diffusione dati di sistemi di monitoraggio su fenomeni franosi del territorio regionale con finalita' di prevenzione territoriale e di protezione civile'
Con la presente norma è stato approvato il “Disciplinare per lo sviluppo, la gestione e la diffusione dati di sistemi di monitoraggio su fenomeni franosi del territorio regionale con finalità di prevenzione territoriale e di protezione civile”, predisposto nel corso del 2011 da un gruppo di lavoro misto Arpa-Regione. E’ prevista una sua applicazione in via sperimentale per un anno, dalla data di approvazione.

Deliberazione della Giunta Regionale 12 dicembre 2011, n. 4-3084 (B.U. 15 dicembre 2011, n. 50)
'D.G.R. n. 11-13058 del 19/01/2010. Approvazione delle procedure di controllo e gestione delle attivita' urbanistico-edilizie ai fini della prevenzione del rischio sismico attuative della nuova classificazione sismica del territorio piemontese'
A fronte delle indicazioni contenute nell'Allegato 4  - Modello 11 "Scheda riepilogativa per gli Strumenti Urbanistici Esecutivi" viene richiamata la funzione di gestione della Banca Dati Geotecnica di Arpa

Deliberazione della Giunta Regionale 7 aprile 2011, n. 31-1844  (B.U. 28 aprile 2011, n.17)
'Indirizzi per l'attuazione del PAI: modifica della DGR 2-11830 del 28.07.2009 mediante sostituzione dell'allegato A e nuove disposizioni organizzative per l'espressione del parere sugli strumenti urbanistici nell'ambito delle procedure di adeguamento al PAI'
A fronte delle indicazioni contenute nell'allegato A "Indirizzi procedurali per l'attuazione del PAI", vengono richiamate le funzioni di gestione delle Banche Dati Geologiche di Arpa

Deliberazione della Giunta Regionale 29 giugno 2009, n. 12-11660
'Art. 17, legge regionale 27 gennaio 2009, n. 3: Ricognizione delle funzioni trasferite dall'Arpa alla Regione Piemonte'
Specifica che le funzioni in materia di previsione finalizzata alla prevenzione dei rischi naturali sono esercitate da Arpa

Legge regionale 27 gennaio 2009,  n. 3 (B.U. 29 gennaio 2009, n. 4)
'Disposizioni collegate alla manovra finanziaria per l'anno 2008 in materia di tutela dell'ambiente'
Dispone il trasferimento alla Regione Piemonte delle funzioni in materia di prevenzione del rischio geologico e sismico già di competenza di Arpa

Legge regionale 20 novembre 2002, n. 28. (B.U. 28 novembre 2002, n. 48)
'Ampliamento delle attivita' dell'Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa), a seguito del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300. Modifiche alla legge regionale istitutiva 13 aprile 1995, n. 60'
Sono trasferite all'Arpa le funzioni e le competenze tecniche gia' attribuite alla Direzione regionale dei Servizi tecnici di prevenzione, istituita ai sensi della legge regionale 8 agosto 1997, n. 51 (Norme sull'organizzazione degli uffici e sull'ordinamento del personale regionale)

Circolare del Presidente della Giunta Regionale del 08 maggio1996, n. 7/LAP e successiva Nota Tecnica Esplicativa del Dicembre 1999
'Legge regionale 5.12.77 n. 56 e s.m.i. Specifiche tecniche per l'elaborazione degli studi geologici a supporto degli strumenti urbanistici'
Nella sezione 2 "Linee guida generali", viene richiamato l'obbligo di consultazione della documentazione pubblicata dalla Banca Dati Geologica regionale

 

Abbiamobisognodite

Ufficio per le Relazioni con il Pubblico
Comunicazione non ostile

Arpa aderisce al Manifesto della comunicazione non ostile, un progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole, perché la scelta delle parole e del nostro stile comunicativo possono fare la differenza, in ogni contesto

Manifesto comunicazione non ostile

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it