Progetto CaSCo (Carbon Smart Communities)

CaSCo is supported via the INTERREG Alpine Space Programme of the European Regional Development Fund (ERDF). Total co-financing amounts to €1,947,509.

Il Progetto CaSCo è finanziato dal Programma Spazio Alpino INTERREG del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR). Il cofinanziamento complessivo ammonta a 1.947.509 EUR.

 

 Il Progetto CaSCo, di durata triennale (1/11/2016 - 31/10/2019), ha come obiettivo generale quello di ridurre le emissioni di anidride carbonica (CO2) nello Spazio Alpino.

Gli obiettivi principali perseguiti sono:

  • lo sviluppo e l'attuazione di strumenti transnazionali di politica a basse emissioni di carbonio;
  • la chiusura del cerchio del valore aggiunto regionale attraverso la capitalizzazione dei prodotti di legno a basso tenore di carbonio, promuovendo il loro utilizzo in politiche, enti pubblici e attori chiave (es. architetti).

 

I risultati attesi:

  • Sviluppo di un quadro politico per l'integrazione di prodotti in legno a basso tenore di carbonio nell'aggiudicazione degli enti pubblici;
  • Attuazione di tali politiche in varie comunità della regione del programma;
  • Miglioramento del quadro operativo transnazionale e degli strumenti di sostegno per le politiche a basse emissioni di carbonio;
  • Potenziamento delle catene di valore delle PMI e miglior diffusione del legname a basso tenore di carbonio per soddisfare le richieste pubbliche crescenti.

 

La lavorazione nell'industria del legno contribuisce notevolmente al cambiamento climatico. Tuttavia, esiste un grande potenziale per la riduzione delle emissioni di CO2 che non viene sfruttato. Il progetto CaSCo attraverso il calcolo dell'impronta di carbonio (Carbon footprint) visualizza in modo intuitivo l'impatto sul clima dei flussi di materiali a basso tenore di carbonio nell'industria del legname. Sviluppa e stabilisce linee guida politiche nelle comunità partecipanti (rappresentate dai partner del progetto) e fornisce ai responsabili delle decisioni strumenti di governo per incentivare attivamente prodotti legnosi che non siano climalteranti. Nel progetto sarà considerato un aspetto importante, ma spesso ignorato, che è quello della sostenibilità nelle costruzioni e negli appalti pubblici. I pareri giuridici degli esperti di diritto comunitario nonché le prime attività degli enti pubblici in Germania per utilizzare gli strumenti esistenti negli appalti, indicano la fattibilità dell'approccio. L'attuazione delle politiche sviluppate è perseguita in diverse comunità ed enti pubblici attraverso gli enti partner e/o gli enti osservatori. Per sostenere la creazione e lo scambio tra le aree a basse emissioni di carbonio, sarà istituita una rete innovativa di "smart place". Utilizzando nuove tecnologie di comunicazione la sfera d'influenza di tali luoghi esemplari verrà estesa. Le strategie e gli strumenti per prodotti e processi a basso tenore di carbonio e nell'ottica del risparmio di risorse, sono una problematica paneuropea e devono essere sviluppati in un approccio transnazionale per ottenere risultati applicabili oltre i confini. E' bene evitare soluzioni isolate al fine di raggiungere un'ampia accettazione europea nella politica e nei mercati. Il progetto fornisce un'innovazione tecnica, in quanto non esistono fino a questo momento strumenti di transnazionalità.

I Partner del progetto sono:

 

Abbiamobisognodite

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it