Monitoraggio dell'impatto sanitario dei rischi climatici

L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) svolge, tra le varie attività, il coordinamento delle Agenzie Regionali e Provinciali di Protezione Ambientale (ARPA e APPA) per la valutazione dei cambiamenti climatici. In questa attività ISPRA si propone l’obiettivo sia di prevedere e prevenire potenziali cambiamenti di origine antropica sia di valutare l’impatto dei cambiamenti climatici sull’uomo.

 Dal 2020 la struttura di “Epidemiologia Ambientale”, insieme alla struttura “Meteorologia, Clima e Qualità dell'aria”, ha predisposto un indicatore per la valutazione dell’impatto sul benessere dell’uomo (in termini di esiti sanitari avversi) dei cambiamenti climatici (in termini di ondate di calore). Lo stesso è sintetizzato nel rapporto 2021 di SNPA (Sistema Nazionale per la Protezione Ambientale).


 

Abbiamobisognodite

Ufficio per le Relazioni con il Pubblico
Comunicazione non ostile

Arpa aderisce al Manifesto della comunicazione non ostile, un progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole, perché la scelta delle parole e del nostro stile comunicativo possono fare la differenza, in ogni contesto

Manifesto comunicazione non ostile

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it