Progetto RIAS

ultima modifica 17 marzo 2020

Il progetto RIAS (Rete Italiana Ambiente e Salute), finanziato dal Ministero della Salute tramite il CCM (Centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie) intende proseguire la virtuosa esperienza maturata dal progetto CCM Epiambnet in Italia sui temi dell'epidemiologia ambientale.

Finalità principale del progetto CCM RIAS è quella di rendere operative le indicazioni della Task Force del Ministero della Salute su Ambiente e Salute attraverso la messa a punto di processi intersettoriali più ampi che garantiscano l'integrazione operativa tra Sistema Sanitario Nazionale (SSN) e Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) sui temi ambiente e salute.

Per una presentazione esaustiva del progetto che dura complessivamente 24 mesi (marzo 2019-marzo 2021) si veda:
https://www.snpambiente.it/wp-content/uploads/2019/10/Ancona-Progetto-CCM-RIAS-Rete-Italiana-Ambiente-e-Salute.pdf.

Si sono svolte a Milano nel mese di febbraio due importanti giornate dedicate al progetto organizzata dall’Agenzia di Tutela della Salute (ATS) di Pavia, Regione Lombardia: il 20 febbraio si è svolto il Convegno “LA RETE ITALIANA AMBIENTE SALUTE: Le sinergie fra SSN e SNPA per la prevenzione primaria”; il 21 febbraio si è svolto il Workshop “The exposome: between epidemiology, toxicology and biomonitoring. Ongoing initiatives in Europe and Italy and opportunities for disease prevention”.

SUL SITO di progetto è possibile scaricare materiale sui due eventi:
https://rias.epiprev.it/index.php?milano2020
https://rias.epiprev.it/index.php?eventiwoekshop2020

così come essere aggiornati sulle attività che il progetto intende perseguire, primo tra tutti il censimento delle strutture operative in Italia sulla relazione Ambiente e Salute e la messa a disposizione del repertorio pubblicato negli anni 2012-2019, ampliando quindi il primo censimento che si focalizzava sui centri di Epidemiologia Ambientale del territorio italiano ed aggiornando al 2019 la produzione scientifica prodotta.

Proseguono inoltre le linee operative dedicate alla Formazione, alla Comunicazione ed alla Valutazione di Impatto Sanitario, introducendo elementi di Tossicologia Ambientale.

Il progetto è coordinato dal Dipartimento di Epidemiologia del SSR del Lazio, ASL ROMA1 e vede la partecipazione di 13 regioni (Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, Liguria, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Lazio, Marche, Toscana, Campania, Sicilia, Sardegna, Puglia) coinvolgendo inoltre il Gruppo di coordinamento interregionale in rappresentanza delle rimanenti regioni. Rafforzano la rete le attività di molteplici enti quali ISS, CNR, SNPA (ARPA E-R, Piemonte, Marche), SSN (ASSL Cagliari, AUSR Marche ), ARESS Puglia, CPO Piemonte, e delle Università di Roma, Pisa, Firenze e Napoli.

via Pio VII, 9 - 10135 Torino - tel. 011 1968 0111 fax 011 1968 1471 - Partita IVA 07176380017 - protocollo@pec.arpa.piemonte.it